Blog Archives

posted by on Amore, Cambiamenti, Fuck!, Futuro

No comments

…quelli che alla fine vengono sempre fregati.
Quelli che vengono pagati due lire e devono sempre essere a disposizione.
Quelli che possono essere trattati male.
Quelli che per avere un mutuo devono fare le acrobazie.
Quelli che vengono definiti bamboccioni.
Quelli che non si sposano più.
Quelli che non fanno più figli.
Quelli che non studiano e non cercano lavoro.
Quelli che vorrebbero solo avere delle certezze e nessuno gliele dà mai.
Perchè diciamo le cose come stanno, voi pensate che se ce ne fosse la possibilità non ce ne saremmo andati di casa? Se ci pagassero più di 500 € al mese e gli affitti non costassero più di quanto non guadagnamo?
I vecchi arraffano, la classe dirigente fa soldi e i giovani vengono presi a pesci in faccia perchè loro possano farsi le vacanze e ristrutturare casa e mandare i figli in università che poi gli permetteranno solo un lavoro sfigato tanto quanto il nostro.
Sono arrabbiata e triste, ho 29 anni e non ho mai guadagnato più di 500 € al mese, non ho neanche potuto aiutare il mio ragazzo ad affrontare l’impegno che si è preso per il mutuo, e una volta pagato un tavolo e 4 sedie il mio conto in banca sarà prosciugato, perchè sui quei 500 € io ci pago anche le tasse e dovrei pure pagarci i contributi.
Non ho contratto, fatturo quattro soldi al mese a uno studio legale che non mi ha mai dato e soprattutto non mi sta dando nessuna garanzia per il futuro, anzi che mi ha detto che probabilmente per me non c’è posto,mentre ci sarebbe alle dipendenze di una persona con cui è diventato impossibile lavorare.
E quindi rimango così con il culo per terra e sempre niente in tasca.
Che io abbia sbagliato percorso, università e strada probabilmente è vero ma arrivata a questo punto sto facendo del mio meglio per trarre il meglio da quello che ho, perchè so quello che voglio e non voglio mica la luna.
Voglio un lavoro con uno stipendio decente, non dico alto dico decente. Voglio avere i soldi per comprarmi un letto e un divano, voglio lavorare con gente tranquilla e che non perde la testa ogni due giorni.
Non voglio altro, voglio qualche piccola certezza, non voglio un lavoro da milioni di dollari, nè fare MBA come cercano di fare tutti, nè conquistare il mondo, Treviso è una realtà piccola ma che mi piace, ho una bella famiglia e una storia d’amore meravigliosa, vorrei solo un lavoro che mi permettesse di non svegliarmi di notte pensando “E adesso cosa faccio?”

Nervosismo

May
2012
18

posted by on Cambiamenti, Futuro, Lavoro

No comments

Non penso sia troppo difficile capire perchè ultimamente sono così nervosa. Vediamo di riassumere:
1. Attesa per gli esiti del’esame
2. Capa completamente sclerata
3. Litigi tra i soci in studio
4. Non sapere se avrò ancora questo lavoro
5. Essermi impegnata con la casa senza un vero stipendio
6. Attesa per gli esiti dell’esame
Partiamo dal fatto che ormai in meno di un mese dovrei sapere se ho o non ho passato lo scritto, e aggiungiamo che da quello per me dipende molto, in primis il cambiamento dello stipendio da 500 € a una cifra più umana e ragionevole.
Ora aggiungiamoci il fatto che lavorare con la mia capa in esaurimento nervoso era diventato impossibile e che quindi abbiamo provato a parlarne con gli altri soci che vogliono mandarla via per problemi loro e che invece hanno usato le “lamentele” delle ultime tre arrivate come mezzo per farle capire che qualcosa non va.
Morale della favola io e le mie colleghe siamo alle prese con una che adesso pensa che l’abbiamo pugnalata alle spalle, e non una normale… Una che chissà che viaggi si fa nella sua testa.
Dunque se lei se ne va io cosa faccio? Mi tengono con il resto dello studio? E chi lo sa… Oggi pomeriggio spero di chiarire questo punto.
Già se passassi l’esame rimarrei dei mesi a casa a studiare e quindi senza stipendio, ma quello andrebbe bene, in prospettiva. Se non lo passassi e dovessi cercarmi un nuovo studio sarei meno felice, abbiamo appena preso la nostra meravigliosa casetta e io resto senza una lira? No la cosa non è granchè positiva.
Quindi… Non è proprio il periodo migliore del mondo, io sono più tranquilla di quanto pensavo avrei potuto essere, o forse faccio solo finta e neanche me ne rendo conto… mah.

…and now?

May
2012
04

posted by on Lavoro, Panico

No comments

Oggi è veramente una giornata di merda, le ultime notizie arrivate qui sull’assetto dello studio non mi rassicurano per niente… E sta iniziando a salire un’ansia pazzesca pensando che se non passo l’esame mi ritrovo nella merda, mi ritrovo a essere una cazzo di praticante per un altro anno, mi ritrovo senza stipendio e a dover trovare un altro studio, credo, perchè non penso proprio di voler rimanere qui.
Non so dove sbattere la testa e so che in realtà una soluzione si trova ma in questo preciso momento ho solo voglia di farmi prendere dal panico perchè con la situazione che c’è trovare un lavoro può essere una delle imprese più difficili che si possano immaginare e la cosa mi spaventa.
Ovvio che resto qui finchè non ho un’altra alternativa, l’idea di ciondolare a casa non fa assolutamente per me, finirei per impazzire, ma in ogni caso io ho una situazione che si scontra sempre con un enorme punto di domanda.
E se si pensa che ci sono il 70% di possibilità che l’esame non lo passi mi si chiude lo stomaco e faccio bene a farmi prendere dal panico.
Ora devo cercare di calmarmi, di vedere le cose con lucidità e di cercare di parlarne seriamente con qualcuno, con Carlo e con mia madre in primis… Qui la cosa si sta facendo incasinata: MERDA.

Avengers Assemble

Apr
2012
27

posted by on Cinema, Welcome to my world

No comments

Credo che sia quasi inutile parlare di quanto mi è piaciuto questo film: le parole non bastano! L’ho aspettato per un anno intero e non ha minimamente deluso le mie aspettative, era spettacolare e divertente esattamente come mi aspettavo che fosse. E il cast, vogliamo parlare del cast? A parte che hanno scelto degli attori perfetti per quei ruoli ho anche adorato ogni singolo istante delle interviste e delle premiere! Non so se riuscirò ad aspettare l’uscita in DVD per vedere extras, scene bonus ma soprattutto i bloopers. Spero che saranno ore e ore di bloopers! Con un cast come quello devono per forza esserci state delle scene da non perdere!
Andrei a rivederlo anche stasera! E’ stato veramente perfetto… Dai già conosciuti Chris Evans e Chris Hemsworth nei panni di Capitain America e Thor, a quell’eplosione di uomo che è Robert Downey Jr (lui è Tony Stark… è un uomo pazzesco) fino ad arrivare a Mark Ruffalo che mi ha veramente, veramente stupito positivamente nel ruolo di Bruce Banner. Visto il genere di film che fa solitamente non sapevo se fosse pronto a un simile blockbuster e invece… Lo stesso si potrebbe dire di quello spettacolo che è Jeremy Renner (ogni riferimento all’avatar qui sopra è puramente casuale), lui sta diventando un uomo da blockbuster (oltre che un uomo/attore che sta scalando fin troppo velocemente la mia lista di preferenze) e sinceramente non posso che esserne contenta. E’ fantastico in ruoli come in The Town o The Hurt Locker (io un Oscar per lui lo aspetto presto, intanto abbiamo avuto due nominations), ma è stato fantastico anche in Mission Impossible Ghost Protocol e so che non mi deluderà nel nuovo Bourne… E sicuramente non mi ha deluso come Hawkeye… Anzi è stato strepitoso!
Brava anche Scarlett… Inutile dire che un film doppio su Black Widow e Hawkeye non lo disdegnerei per niente… Se si guardano le interviste l’alchimia tra lei e Jeremy è innegabile!
Va beh so che questo post è uno sproloquio poco interessante ma dovevo per forza parlare di questo film, perchè non aspetto neanche Prometheus con tanta ansia e sì sa quanto io e Alien siamo legati!
Dalle scenografie al cattivo Loki (caro Tom Hiddleston tu sei forse la più grande scoperta del film) tutto è stato assolutamente perfetto… Anche quella hidden scene che fa sperare a noi fans in un sequel molto molto presto!

Sessanta

Apr
2012
19

posted by on Pensieri, Ricordi e passato

No comments

Oggi mio padre avrebbe compiuto sessant’anni, e io stamattina ero così stordita da non essermi nemmeno ricordata che era il 19 aprile.
Mi fa strano pensare quanto è andata avanti la mia vita… Sette anni ormai quasi… La cosa che mi fa più strano pensare è quanto è cresciuto mio fratello che di anni ne aveva 14 e che adesso è identico a lui. Lo diceva mia madre oggi a pranzo, sarebbero andati così d’accordo…
E’ lui la persona per cui mi dispiace di più, perchè è cresciuto senza averlo vicino, solo con due donne che, in ogni caso, per lui hanno fatto il massimo, ma sono donne… E a lui forse sarebbe servito papà.
Ma sono fiera di come ce la siamo cavata in questi anni, siamo andati avanti e l’abbiamo fatto bene, abbiamo continuato: Henry fa l’università, io mi sono laureata, mia madre a modo suo si è rifatta una vita e se parlarne ancora fa venire qualche lacrima, non fa più male come una volta.
Penso spesso che lo vorrei qui, vorrei potergli parlare della casa che stiamo comprando, dei progetti, dei dubbi al lavoro…
Vorrei proprio…
Tanti auguri papà.

C’era una volta

Apr
2012
16

posted by on Futuro, Scrittrice alle prime armi...

No comments

Fino a qualche anno fa non facevo altro che scrivere.
Blog, racconti, fanfictions, avevo iniziato persino più di una volta l’ambito progetto di scrivere un libro. Se contassi tutte le pagine che ho scritto nella mia vita…
Ho scritto la prima storia in seconda media, ce l’ho ancora da qualche parte, l’avevo perfino fatta leggere alla mia professoressa… La prima fanfiction di oltre, ben oltre, cento pagine in quarta o quinta ginnasio, in quel momento di boyband e sogni verso l’Inghilterra.
E poi non mi sono più fermata, ho creato trame e personaggi, intrecci, drammi, dettagliando e descrivendo mondi che nella mia testa erano perfettamente definiti e praticamente veri.
E mi manca.
Adesso non ho più tempo, e quando ce l’ho a volte manca la voglia… Avrei tante idee, a dire il vero anche troppe in testa, più o meno serie, più o meno spendibili, ma le ho.
Ho in mente protagonisti di cui ho già definito e delineato i caratteri e le famiglie, gli amici e le case, le personalità e lo stile nel vestire… Ho ambientazioni, città, lavori, hobbies e passatempi.
Nella mia testa c’è di tutto e non mi stupisco che prima o poi le cose diventino troppe e facciano fatica a uscire.
Ho idee diverse da quelle che avevo qualche anno fa, le fanfictions scritte sugli Avenged Sevenfold sono qualcosa di cui ancora vado fiera, quante pagine! Ma adesso ammetto di avere ambientazioni più reali e meno… Meno da fan, credo.
Se scrivessi non scrivere di cantanti e attori ma di gente che si potrebbe incontrare per strada, a cui probabilmente, come in un film in produzione, darei i volti di questo o quell’attore, ma sarebbero gente con un lavoro qualunque, con problemi qualunque.
A dire il vero sono sempre stata attirata dalla normalità, una normalità relativa a dire il vero, perchè molte delle mie idee sono una normalità esagerata che comunque segue le linee e le vie di quella che nella mia testa è una normalità da sogno, quindi sì alla fine ci sarà sempre qualcuno che vivrà felice e contento.
Stamattina ho aperto una pagina bianca di Google Docs e ho pensato di iniziare a scrivere una cosa veramente strana che ho in mente da un po’, ma poi è suonato il telefono ed era un cliente che aveva urgenza di una cosa e così tutto e sfumato.
Resta l’idea, manca il tempo per scriverla.
Anche quando sono stata a casa a ottobre per preparare l’esame avevo in mente di rimettermi a scrivere e invece alla fine non l’ho fatto, sicuramente non avrò tempo di farlo se resterò a casa a studiare quest’estate e mi dispiace.
Non penso più di fare la scrittrice come pensavo anni fa, penso che però continuerò ad avere sempre idee in testa e se mai arriveranno quelle giuste magari proverò davvero a scriverle seriamente, ma devo sentirle giuste, devono convincermi e questo vuol dire, secondo me, che devo sentire l’impulso irrefrenabile di scriverle e adesso ancora non ce l’ho.
Intanto scrivo qui, come sfogo, perchè non posso fare a meno di scrivere, a dire il vero scrivo in continuazione anche nel mio lavoro, un atto dopo l’altro ed è un po’ come scrivere piccole storie, questa è sicuramente la parte del mio lavoro che mi piace, forse un giorno o l’altro per vivere scriverò anche qualcos’altro oltre a degli atti giudiziari.

posted by on Beauty

No comments

Frequento parecchi blog e canali di youtube dedicati a make-up, cura della pelle e cose simili, la maggior parte sono inglesi o americani e ovunque vengono fatte delle raccomandazioni o indicati i prodotti preferiti del mese o di sempre.
Questo non è certo un blog di bellezza ma diciamo che di trucchi, creme e cremine ne uso parecchi anche io, ed anche io ho dei preferiti senza cui posso vivere (o quasi).
Intanto me ne sono venuti in mente un po’ poi magari a mano a mano che mi verranno in mente altri prodotti da consigliare magari farò qualche post!
GEL STRUCCANTE FISIOLOGICO
Con Acqua Termale di La Roche-Posay
Questo è per eccellenza il mio struccante preferito. Innanzitutto è in gel e quindi non unge a differenza del latte detergente che personalmente non mi piace per niente perchè non lascia la pelle veramente pulita, inoltre è delicato, si lava via facilmente e rimuove perfettamente il trucco senza dover sfregare troppo, cosa molto importante per me, altrimenti la mia pelle si irriterebbe all’istante. Lo compro in farmacia e lo uso ormai da anni, La Roche-Posay è una delle mie marche preferite, ho provato moltissimi loro prodotti e questo è sicuramente uno dei miei preferiti.
ROSALIAC UV
Con acqua termale di La Roche-Posay
Ed infatti ecco un altro prodotto di questa marca. E’ una crema che uso prima del trucco della linea specifica per la rosacea, un disturbo della pelle di cui soffro da qualche anno e che questa crema mi sta veramente aiutando a tenere sotto controllo.
E’ una crema leggere, assolutamente non unta ma molto idratante dal colore verde, appunto per combattere i rossori derivanti dalla rosacea. Ultimamente uso sempre questa, anche se in passato ho usato molte creme della La Roche-Posay, non specifiche per la rosacea, ma semplicemente idratanti per pelli sensibili. Questa comunque è sicuramente la mia preferita, in estate e in inverno, è leggera, si assorbe subito e lascia la pelle asciutta e morbida, pronta per il trucco!
Kiko shimmering highlighter – Gold Pearl
Coral Bay Collection
Passando al trucco ho cercato di selezionare giusto uno o due prodotti che uso da un po’ e di cui non posso fare a meno, uno di questi, ultimamente è questo stick illuminante della Kiko che ho comprato a settembre 2011, ed appartiene infatti ad una collezione che non è più disponibile nè nei punti vendita nè online. Nonostante l’abbia comprato parecchi mesi fa ho iniziato ad usarlo seriamente solo da poco, e ne sono veramente soddisfatta: ha un colore splendido, dorato molto chiaro che va bene per le carnagioni, appunto, chiare, si stende facilmente con le dita e va bene per illuminare le guance o l’arcata delle sopracciglia, è veramente un ottimo prodotto che preferisco decisamente agli equivalenti in polvere. Soprattutto andando verso l’estate, anche quando si abbandonerà il fondotinta credo che, abbinato a una buona terra, continuerò sicuramente ad usarlo.
NAKED PALETTE
by Urban Decay
Dire che ho sognato questa palette per mesi se non per anni è riduttivo, e lo è anche dire che quando l’ho scartata ero più felice di una bambina a Natale. E la cosa più bella è che non ha assolutamente deluso le mie aspettative: anzi. I colori sono meravigliosi e si stendono benissimo, vanno dal bianco, all’oro, passando per alcuni rosa molto lucenti fino ad arrivare a un bellissimo nero. Le combinazioni sono infinite e vanno bene per il giorno e per la sera, per il lavoro o per una serata fuori. In materia di trucchi è sicuramente stato il mio miglior acquisto, lo consiglierei a tutti. Il prezzo è anche onesto, 40 € per dodici ombretti, più il famoso Primer Potion di Urban Decay oltre ad un bellissimo pennello. E’ veramente un acquisto consigliato, risolve qualunque tipo di situazione per il trucco ed è sicuramente una scelta di qualità.
Per ora questa è la prima tranche di prodotti che consiglio, ne ho molti altri in mente a dire il vero ma questo post mi sembra già abbastanza lungo!

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD