Archive for the ‘Tanto per…’ Category

posted by on Cinema, Tanto per...

1 comment

…la pirateria dilaga! Allora…mettetevi nei panni di una un po’ malata come me, di una che ha deciso che prima degli Oscar per fare il suo toto-scommesse deve vedersi tutti i film in lizza, per migliore attore, attrice, film e miglior regista, ok?
Tutto va alla grandissima se prendiamo i film nella categoria “Miglior Film”, analizziamo la cosa:
The Departed – uscito nelle sale italiane il 27 ottobre, 20 giorni dopo gli USA ma non ci lamentiamo di certo, vedibile
The Queen – uscito, visto…che palle di film, cmq nemmeno qui c’è problema, è arrivato anche in Italia
Little Miss Sunshine – uscito in US ad agosto, da noi a settembre, reperibile e vedibile, ci sto lavorando!
Babel – poco da dire, siano benedette le uscite in conteporanea mondiale
Letters From Iwo Jima – per questo film è un discorso a parte, l’uscita ufficiale è ovunque nel 2007 ma c’è stata la limited release a dicembre in US quindi rientra negli Oscar, cmq la diffusione c’è stata a gennaio, da noi arriva a febbraio ma la cosa è più che accettabile…

Ed ora passiamo alla categoria migliore attrice…
Helen Mirren The Queen – lo vincerà lei…brava per carità ma che palle di film (forza Kate!)
Judi Dench Notes on a Scandal – qui iniziamo a divertirci…uscito a dicembre in tutto il mondo da noi arriva a fine febbraio…due giorni prima degli Oscar, mi spiegate come ciufolo faccio a vederlo???????? Un modo c’è ok però non sarebbe etico (e cmq forza Kate!)
Meryl Streep The Devil Wears Prada – niente da dire su questo film, cioè calmi! Il mondo l’ha visto a giugno e noi ad ottobre ma ci posso passare sopra
Penelope Cruz Volver – anche qui tutto a posto, non cerchiamo il pelo nell’uovo, in Italia è arrivato e questo è l’importante.
Kate Winslet Little Children – e qui arriviamo alla mia Kate! per cui tengo schifosamente anche se non ho visto il film! Le avrei dato l’Oscar per Titanic e glielo avrei ridato per Eternal Sunshine of a Spotless Mind, e sono certa che quando i signori del cinema Italiano mi faranno vedere questo film glielo ridarò di nuovo. Film che è un tasto dolente, visto che l’ho cercata ma non esiste una data d’uscita Italiana -.-

E qui abbiamo poi i migliori attori dove stiamo messo decentemente, a parte qualcosa
Forest Whitaker The Last King of Scotland – esce a febbraio, a febbraio e quando è uscito nel mondo civile?? a settembre!
Peter O’Toole Venus – ammetto che di sto film me ne frego abbastanza ma se dobbiamo dirla tutta non esiste una data di uscita italiana -.-
Will Smith The Pursuit of Happyness – torna la sentita benedizione per uscite in contemporanea mondiale, siano lodate.
Leonardo DiCaprio Blood Diamond – direi che vale il discorso di cui sopra (cancelliamo la svaccata finale e diciamo che siccome per Ruan non c’è speranza spero che l’Oscar se lo prenda Leo, anche se Whitaker incombe pesantemente avendo vinto il vincible tra Globes e SAG)
Ryan Gosling Half Nelson e poi eccoci qui, al film che praticamente ha scaturito tutto il mio discorso, alla vera sorpresa nelle candidature a lui, a quell’uomo che è terribilmente Ben (quando sarò uno scrittrice famosa e avrete letto il libro che sto scrivendo con Molly capirete cosa intendo quando dico che Ryan è terribilmente Ben)! Questo film uscito AD AGOSTO non ha una cazzo di data di uscita Italiana! Ma porca palla! Io faccio un tifo sfegatato per lui senza aver visto il film -.- solo perchè è Ben e non posso vederlo?? Non posso vederlo in azione??

Infine non ho voglia di fare tutta la tirata per i registi anche perchè i film sono gli stessi della categoria miglior film quindi…
Comunque mi accorgo che mi sono lamentata ma che in realtà è andata molto meglio degli anni scorsi, quando mi era dovuta vedere tutti i film in lingua originale perchè in Ita nessuno li cagava…ok concludo con una chicca molto bennizzate, tratta da un film svaccantissimo (ovviamente in senso buono, certe scene sono da latte alle ginocchia, ma certi altri pezzi…*_*), con una delle scene più aaaawwww che esistano, scena che credo batta perfino AWTR (e voi ben sapete cosa vuol dire per me un simile paragone)

It wasn’t over, it still isn’t over

posted by on Tanto per...

3 comments

Non scrivo da una vita ma sono stata senza connessione per più di un mese…ed ora rieccomi qui…
Cosa ho da dire, fondamentalmente una marea di cose ma come al solito la mia testa lavora in modo sconclusionato e le cose vengono fuori esattamente come non vorrei.
HO un periodo molto strano…non l’avevo scritto ma sono andata da una psicologa per una mia presunta, e non solo presunta, instabilità emotiva, che c’è, so che c’è da quando ho si e no 6 anni, è ferma lì e chi la schioda più.
Ho finito le visite, per ora e cosa mi ha detto la dottoressa? A parte la mia fottuta insicurezza che va beh lì è e non riesco a schiodarla, sono una persona piena zeppa di sensi di colpa. Ha detto che è davvero pazzesco il modo in cui mi colpevolizzo, e sinceramente non so per cosa; ha detto che faccio tutto per gli altri e che praticamente niente di quello che faccio lo faccio per me stessa. Che sono un tipo incapace di dire di no e di sfogare la mia aggressività ed è per questo che vivo male.
E pensare che io a sta roba non ci avevo nemmeno mai pensato e invece, invece adesso che ci penso c’è, c’è tutta…insomma dai sarà mica un caso che in tutto quello che penso, scrivo o sogno mi proietto sempre in personaggi che hanno una vita all’opposto della mia! Anzi no non all’opposto ma semplicemente una vita indipendente, in cui sono capaci e anzi devono prendere decisioni da soli senza rispondere a nessuno.
E io questo nella mia vita non lo faccio: mai.
Avrei dovuto prendere forse e andare a fare l’università in capo al mondo, ma poi penso di no, perchè tanto sarei cmq tornata a casa per più di un anno con la storia di papà e quindi in finale avrei solo perso tempo, con l’uni davanti a casa invece qualcosa sono riuscita a farlo e quindi forse è stato meglio così; ma adesso…adesso…adesso…mi conosco, non avrò mai il coraggio di prendere e che ne so andarmene mesi da qualche parte a fare un master o un erasmus, ma dovrei.
Penso che non posso farlo per il mio carattere e poi penso che non potrei farlo a mia madre, a Carlo e a chissà quante altre persone.
Quando faccio qualcosa, qualunque cosa, penso sempre a cosa penseranno gli altri.
L’ha detto anche la dottoressa che questa cosa alla fine finirà per distruggermi, che dovrei alzare la voce e farmi valere perchè presa così prima o poi scoppio.
Volevo non fare un cazzo oggi pomeriggio, così giusto perchè stamattina ho avuto un esame, fare un lay per un sito, scrivere un po’ e cose così e invece sono in ufficio perchè mia mamma è fuori, poi devo andare con mia nonna dal gommista, poi dovrò uscire a fare la spesa e a finire di comprare i regali con Carlo, poi stasera devo uscire e alla fine mi si brucia la giornata. Lo so ne sto facendo una tragedia, ma alla fine fanculo non chiedo mica tanto quando chiedo di stare un po’ a curarmi i cazzi miei senza dover pensare alla cena, alla spesa, a prendere questo, a studiare, a fare quello o che cazzo ne so!
Ma prima o poi forse imparerò…a fare cosa? Ancora non lo so ma prima o poi imparerò qualcosa anche io…

Come ride with me through the veils of history,
I’ll show you a God falls asleep on the job,
How can we win when fools can be kings?
Don’t waste your time or time will waste you

No-one’s going to take me alive
The time has come to make things right
You and I must fight for our rights
You and I must fight to survive

Jack is Back

Sep
2006
15

posted by on Cinema, Tanto per...

4 comments

…aka il mio commento a “Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma”!
Sono pigra e quindi riporto semplicemente il commento che ho lasciato nel forum del Deeply…commento…una sorta di papiro direi! Se non volete spoilerarvi non leggete!
JACK IS BACK
E’ arrivato anche per me il momento di commentare come si deve, premetto il film io l’ho visto una vojta in inglese quest’estate e poi in italiano mercoledì sera…la visione in italiano ci voleva, ci voleva proprio per capire tante piccole cose che nella versione originale mi erano sfuggite.
C’è da dire anche che partivo prevenuta, pensavo che di certo il secondo capitolo non sarebbe stato all’altezza del primo visto che le premesse non erano delle migliori: POTC non era un film nato per essere continuato ma il richiamo dei soldi l’ha fatto diventare tale e sono davvero sbalordita di come siano riusciti a fare un ottimo lavoro, ripetendo secondo me quello che i due scenggiatori, Elliot e Rossio, sono riusciti a fare con Shrek, ovvero presentare un sequel assolutamente comparabile al primo film…
Ora posso passare ad un commento…beh che dire le cose vengono messe SUBITO in chiaro quando Will ed Elizabeth ci ricordano che non si sta parlando di Jack Sparrow ma di Capitan Jack Sparrow…questa è al premessa che tutti speravamo di sentire; e poi si continua con inquadrature cupe e scene leggermente cruente (il corvo che mangia l’occhio del prigioniero), un mare in tempesta che spinge le bare a riva e qui, in questo momento è iniziato il MIO film, il MIO POTC 2, un corvo che ticchetta sul legno e poi QUELLA musica e uno sparo e già si sapeva CHI stava per arrivare, lui Jack Sparrow con un’entrata rubata a Monkey Island eccolo lì sullo schermo a colpirci subito, fin dall’inizio con uno dei suoi migliori sguardi stralunati, e non dobbiamo neanche attandere tanto prima che il suo sguardo si tramuti in uno scombussolato discorso ai membri delle sua ciurma (discorso che secondo me in inglese rende ancora di più che in italiano).
E inizia poi il turbinio della trama tra continui riferimenti al primo film (Why the rhum us always gone) e personaggi che sapevamo sarebbero arrivati prima o poi (il vecchio Bootstrap Bill), passando per scene comiche, battute fenomenali e soprattutto pura follia alla Jack Sparrow che raggiunge livelli fenomenali in tutta, tutta la scena con la tribù dei selvaggi.
Splendidi effetti speciali e splendidi i personaggi della ciurma di Davy Jones su cui è stato operato anche un ottimo doppiaggio, le voci rendono, rendono eccome quasi quanto nella versione originale.
Anche secondo me fenomenale la scena con Tia Dalma: anche io avevo riconosciuto il lucchetto ma mi ero lasciata sfuggire molti altri accenni che ho letto solo stamattina su internet; ora non ricordo bene ma dicono che la nostra simpatica scimmia Jack si veda sullo sfondo, sulle spalle di qualcuno, di quel qualcuno che rispunterà poi alla fine, ed inoltre l’anello rubato da Jack altro non è che l’anello che Barbossa indossa nel primo film, dicono anche che nella capanna della maga si veda in giro il capello di Barbossa, voi l’avevate notato?
Tia Dalma comunque ha molto, molto da svelarci: il suo rapporto con Jack, che era, fu, è stato così stretto, ed anche quello con Davy Jones (perché ha un medaglione come quello dell’uomo seppia?), ed infine perché sta dando asilo a Barbossa?
Potrei andare avanti ore a scrivere cose su questo film ma ora vedo di darmi una regolata: strepitosa Elizabeth secondo me, Keira sta diventando ormai una delle mie attrici preferite in cui riesco a vedere molto di Jo, avendo recitato da così giovane con lui non è da escludere che ne abbia avuto molta influenza, è camaleontica, sta ricoprendo ruoli così disparati, e lo sta facendo così bene!
Poco convincente invece Will secondo me, troppo perfetto, troppo eroe senza macchia e senza paura, meglio che nel primo film ma ancora non mi convince, spero si evolva meglio nel prossimo.
Sprecate sono tutte le mie elucubrazioni su Jack. Jack è Jack. Punto basta finito stop. È l’anima di questo film, è protagonista anche quando non è in scena, in qualche modo lui è sempre in mezzo ai casini, in qualche modo lui si crea sempre i casini, e in qualche modo, bene o male (vedi la fine) riesce sempre ad uscirne, e scometto che lo farà anche nel prossimo episodio.
Splendida la colonna sonora, splendide le ambientazioni (sono innamorata dell’isola in cui è sotterrato il forziere di Davy Jones, acqua cristallina, sabbia bianca, una vecchia abazia nascosta nella vegetazione…un paradiso), splendidi anche i personaggi secondari: incorono come re incontrastato Ragetti che ha zitto zitto alla fine ha sempre ragione.
Ultimo pensierino va al mio grande amore del primo film: la scimmia Jack…non ha finito di stupirci…è viva e vegeta e ha ancora una parte nella storia secondo me…così come potrebbe avercela anche il simpatico cagnolone abbandonato ai cannibali…
Ok questo è quanto…ho scritto un papiro, ma vi avevo avvertiti che l’avrei fatto…ricordate solo una cosa…
JACK IS BACK!

posted by on Cinema, Tanto per...

4 comments

Uno legge un libro, per la precisione La Regina dei Dannati di Anne Rice, e si innamora dei personaggi, della storia, della ambientazioni. Rimane affascinato da Marius il saggio antico custode di una enorme saggezza, di Mael e del suo tormento umano, di Kayman il fedele ribelle, delle gemelle e dei loro capelli rossi, della intrepida Jesse, della bellezza eterea di Gabrielle, di Daniel ed Armand…e sempre di più ci si sente legati a quel diavolo biondo di Lestat, sfrontato, accattivante, senza limiti.
Poi ci si ritrova per le mani il film e lo si guarda…e tutto cade in rovina, un cumulo di macerie che mi chiedo ancora come diavolo possano essere state messe insieme! Marius diventa come per magia il creatore di Lestat, diventa crudele, stolto e privo di conoscenza, una copia di Lestat con qualche millennio in più, Mael è un vecchio quasi decrepito dagli occhi stanchi che si vede si e no 10 minuti, Kayman assomiglia a Lerch della famiglia Adams e d el suo legame con Akasha nemmeno si fa menzione, le gemelle…le gemelle si eclissano senza che si conosca la loro leggenda a dire il vero di gemella ce n’è solo una, colo Mahret mentre di Mekare nemmeno l’ombra, Jesse viene descritta come la puttana mortale di Lestat senza un briciolo di quella sua voglia di conoscenza, Gabrielle non c’è, nemmeno si vede così come Daniel ed Armand, il cherubino dai capelli rossi.
E Lestat…ah Lestat perde la sua chioma bionda per diventare un castano deficiente. Forse è il personaggio meno peggio…ma…no…quello non è Lestat, quello con Lestat non c’entra nulla…nemmeno in quel patetico falshback preso da Scelti dalla Tenebre!
Che scempio di film…che orribile trasposizione su grande schermo…una cosa davvero raccapricciante. Rovinare così tutti, storia e personaggi…per carità in questi caso meglio lasciar perdere l’idea del film se non si è in grado di rendere non dico onore ma almeno dignità al romanzo da cui si trae il tutto!
Potrei andare avanti ora elencandovi tutte le scempiaggini fatte in questo film…Pandora che muore…e loro che cercando di uccidere Akasha bevendo il loro sangue…e le gemelle? Lla vendetta di Mekare dove la mettiamo? Dovevano chiamarlo in un altro modo questo film perchè ha una trama completamente diversa dal libro, l’unica cosa uguale sono i nomi dei personaggi, solo i nomi e basta…ma per favore…per favore…quanto male ci sono rimasta…

Tanto per

Aug
2006
20

posted by on Tanto per...

No comments

…fondamentalmente non ho un kispios da scrivere, cioè di cose da scrivere ne avrei un bordello ma stamattina non ho proprio voglia…lascio giusto due righe per far sapere che sono tornata dalle vacanze e che or ora mi metto a lavorare su un nuovo layout…
Besi gentaglia!

Reminiscing

Jun
2006
28

posted by on Musicalmente parlando, Pensieri, Ricordi e passato, Tanto per...

2 comments

Vengo solo ora a sapere che…Kevin ha lasciato i Backstreet Boys (e chi se ne frega direte voi ma lasciatemi parlare è il mio blog…)! La notizia gira in internet tipo dalla settimana scorsa e la sottoscritta non ne sapeva nulla…che tristessa…dopo aver letto questa notizia mi è tornato in mente un episodio del primo anno delle superiori, tipo l’anno in cui la rossa, Geri, lasciò le Spice Girls…
Mi ricordo che avevo una compgnia totalmente invasata per le Spice che aveva progettato di andare al loro concerto…concerto a cui però alla fine sarebbero state solo in 4 perchè una se n’era andata…ed Anna, la mia migliore amica, mi disse “Che sfiga non riuscirà mai a vedere il suo gruppo preferito al completo…!”.
Io all’epoca ero altrettanto invasata proprio con i Backstreet e tuttora come gruppo mi piacciono, sì sono una boyband, e sì a tutti piace dire su alle boyband ma sinceramente non potrebbe fregarmene di meno, la loro musica mi piace, molto e questo basta.
Comunque il ricordo del liceo mi è venuto in mente perchè io ce l’ho fatta…questo ottobre sono andata a Milano al concerto del BSB e sono riuscita a vederli dal vivo prima che ne perdessero uno per strada. E’ una soddisfazione…se pensate a quanto ero invasata con loro al liceo…beh ho davvero realizzato un sogno andandoli a vedere…e ne sono felice, molto felice, una piccola, piccolissima conquista…ma sono fatta così, apprezzo anche queste cose, quelle che per tanti sono insignificanti e invece per me è contato molto, la famosa rivincita sui miei 14 anni…me la sono presa, me la sono presa eccome!

Bye Bye Kevin!
🙂 Eri, sei e resterai sempre il più figo dei Back! 🙂

Occhi

Jun
2006
12

posted by on Tanto per..., Web Updates

5 comments

Perdevo sedici diotrie ogni volta a leggere quel colore rosso che avevo messo prima…e così cambio di template, non è il massimo ma era l’unica ispirazione che avevo, l’omino in questione è Karl Urban, precisamente nel film Doom che per qualche ragione ho guardato l’altro giorno (qualche ragione direi dietro rompimento di palle della Nassy che adesso che ha realizzato quello che io sostenevo da 3 anni si è invasata con Karl Urban…ma dimmi te… :)) e così ho preso qualche foto di John Grimm e le sparate nel layout.
Scelta del cacchio penserete voi…un po’ lo penso anche io ma il rosso di prima proprio non lo reggevo più e dunque…eccoci qua!

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD