Braulio

Ti chiamo come un amaro della Valtellina.
Ho appena programmato la prima sera in cui ti lascerò da solo con il tuo papà.
Ti sto cercando una tata, devi ancora nascere, devi ancora avere un nome, un lettino e un passeggino ma già cerco qualcuno che ti tenga al posto mio.
Non farò il corso pre-parto, in cui magari mi avrebbero spiegato qualcosa che avrebbe fatto comodo a te perchè non ci riesco con gli orari.
Ieri ci siamo bevuti un bicchiere di vino.
Ti ho comprato un peluche con le sembianze di un orribile alieno xenomorfo.
Starò con te a tempo pieno massimo 4 mesi perchè se no… perchè se no come faccio con il lavoro Braulietto? Qui poi succede un casino.
Ti metterò a dormire nella stanza del casino, perchè altro spazio non ho… Però ti ho comprato dei koalini che ti concilieranno il sonno.
Ogni sera ci mangiamo un quadretto di Cioccorì mentre beviamo la camomilla e ci guardiamo i miei telefilm preferiti, e in primavera inizierai a vedere cosa sono gli zombie e poi inizierà anche Game of Thrones e lo guarderemo insieme, vero? Magari di notte quando non dormirai!
La sera ci sediamo sul divano e giochiamo con il tuo papà sull’iPad a costruire un Vault che resista a un mondo post-apocalittico e facciamo piani alla Kim Jon Woo perchè ci sembra una cosa intelligente.
Ti parlo in continuazione e a volte quasi sembra che tu mi ascolti, mentre in ufficio ci beviamo una tisana allo zenzero o ti carico a molla con le Goleador Shock che ti fanno male ma ci piacciono tanto vero?
Non ho un progetto, non uno da persona adulta… Ma ho tanti piccoli progetti da fare con te, insomma ne faremo tante di cose belle ok?
Anche se sembro una mamma immatura e adesso mi sembra già di non fare abbastanza ti prometto che in realtà… Andrà tutto bene!

Leave a Reply